Don Mario

Don Mario Cotelli 


Vicario Parrocchiale di Flero dal 27 maggio 2007

Via Solferino 14-18
25020 – Flero (BS)
Tel 030-2761178

Un saluto da Don Mario

Eccomi qua, vi saluto e mi presento.
Sono don Mario Cotelli, dal 27 maggio vicario parrocchiale di Flero, incaricato di attendere in modo particolare alla formazione umana e cristiana dei ragazzi e dei Giovani.
Il saluto che vi rivolgo è già tutto un programma:
ECCOMI QUA: esprime la libertà interiore con cui ho accolto dal Vescovo l’invito ditrasferirmi da Concesio a Flero. Il Signore chiama: mi ha chiamato alla vita, poi mi ha fatto il grande dono della sua Vita attraverso il Battesimo che i miei genitori hanno chiesto alla Chiesa, infine mi ha rivestito della dignità sacerdotale che mi fa essere Suo servo fedele. Ora mi chiama attraverso la richiesta del Vescovo ad esercitare il mio ministero sacerdotale nella comunità parrocchiale di Flero.
Chiedo a Lui di rispondere con generosità e slancio a questo nuovo invito che mi fa, sapendo che solo nell’obbedienza a Lui troviamo la vera pace.
Chiedo al Signore la forza per affrontare la difficoltà del distacco umano dalla parrocchia che ho amato e servito per 9 anni e dalla quale ho ricevuto tanto bene.
Chiedo a S. Paolo, apostolo delle genti e patrono della nostra comunità parrocchiale, di essere testimone credibile del Vangelo che desidero annunciare con la parola e l’esempio a tutti.
VI SALUTO: esprime il desiderio di poter incontrare tutti e ciascuno, potendo quindi condividere le gioie e le sofferenze che la vita ci offre e riconoscendo, per esperienza, che la gioventù non matura in un campo recintato, ma è immersa nella vita della comunità adulta, per cui è necessario conoscere e comprendere il tessuto umano in cui cresce per poterla educare, cioè tirar fuori da ciascuno ciò che ha dentro.
VICARIO PARROCCHIALE: abitualmente lo chiamiamo curato, ma l’espressione vicario parrocchiale ci aiuta a comprendere che l’incarico di essere il responsabile dell’oratorio va vissuto in collaborazione e comunione reciproca con gli altri sacerdoti della parrocchia insieme al consiglio pastorale, così che l’oratorio sia espressione dell’attenzione educativa della comunità parrocchiale verso le nuove generazioni.
Questo fatto richiederà a me e a coloro che collaborano nelle attività dell’oratorio il costante impegno di partecipare alla formazione dei programmi pastorali della parrocchia e di accogliere dalla comunità suggerimenti e osservazioni sulle iniziative proposte o vissute in oratorio.
Nell’attesa di potervi incontrare affido a Maria Santissima il nuovo impegno pastorale perché sia ricco di frutti di santità. In modo speciale ho chiesto a don Abramo un ricordo costante nella preghiera: lo ringrazio per tutto quanto ha donato alla comunità di Flero e a tutta la Chiesa che è in Brescia.

Don Mario